I PROTAGONISTI DEL SUONO


Il Gong, lo Strumento Principe del Bagno di Suoni

Con la nascita dell’età del bronzo (circa 3500 a.C.) si svilupparono i primi oggetti suonanti, si crea così la possibilità, tramite questo nuovo materiale, di realizzare e creare anche i suoni. Specialmente nell’Asia sud orientale si svilupparono dei Gong in diverse leghe, forme e qualità del suono. In seguito già 4000 anni fa, accompagnava riti e cerimonie sciamaniche e veniva riconosciuto come strumento di trasformazione evolutiva. Il Gong unisce nel suo processo di formazione i seguenti elementi: dalla Terra proviene il Metallo, Fuoco e Aria colano il Bronzo e con l’Acqua il metallo viene raffreddato. Così non è strano che le diverse caratteristiche degli elementi si ritrovino nel suono dei Gong. Racchiude in sé tutta l’energia dell’Universo e riproduce il suono primordiale Om, mantra della creazione.

Canto armonico e canto interiore

La voce è un potente strumento rigenerante, che armonizza, nutre, stimola. Nello specifico il canto armonico è un canto magico, sacro che riconnette al divino, quando lo si pratica, avviene  uno scambio tra cielo e terra, tra chi lo canta e chi lo riceve….una sensazione di totale UNITA’ col tutto.

Campana tibetana

E' un antico strumento musicale originario della cultura pre-buddista sciamanica bon po himalayana che regnava nell'antico Tibet. Favorisce la consapevolezza, la meditazione, l'armonia e l'evoluzione dell'uomo.

Cimbali

Arcaico strumento a percussione, legato alle tradizioni greche fin dal Medioevo, per poi ritrovarlo nelle popolazioni Tibetane e nei loro usi a scopo meditativo, dal suono particolarmente duraturo e altamente armonico.

Shruti box

E' uno strumento originario dell’India Meridionale, il cui suono e' prodotto dalla vibrazione dell'aria e che accompagna la voce, ideale soprattutto per il canto armonico. Impiegato fino dall'eta' della pietra, nei rituali religiosi, si riteneva dotato di significati magici.

Kalimba

Originario dell’Africa, strumento melodico a percussione, formato da un numero variabile di lamelle flessibili, con particolari fori e casse di risonanze che producono suoni armonici…

Conchiglia

Uno dei primi strumenti musicali a fiato riconosciuto è la conchiglia marina. Circa 40.000 anni fa l'uomo ha usato come percussioni, fischietti, flauti, trombe e archi, non solo le conchiglie, ma anche altri oggetti naturali come semi, legni, pietre, ossa, corni bucati artificialmente per produrre suoni. La conchiglia, una specie di tromba, veniva privata di una estremità per formare l'imboccatura attraverso un foro, nel quale il suonatore emetteva il fiato per distorcere o amplificare la propria voce. Era questo un modo per spaventare gli spiriti maligni o per accompagnare i funerali o altri riti; in mare era invece usata come mezzo di comunicazione. Alla conchiglia era quindi attribuito un doppio uso, uno pratico - il suo suono era usato come mezzo di comunicazione - e l'altro magico: il suono della conchiglia accompagnava i funerali, i parti, i riti di passaggio dall'adolescenza all'età adulta, i matrimoni e quant'altro. Testo tratto da http://www.dubidoo.it/imparare/62-le-scienze/982-il-flauto-degli-antichi-la-conchiglia.html

Koshi

E' un autentico strumento musicale, più moderno, una creazione originale di alta qualità. Realizzato ai piedi delle montagne dei Pirenei a mano, ogni rintocco è frutto di artigianalità. Otto accordi vengono saldati con argento nella piastra metallica alla base del tubo di risonanza. Sintonizzazione precisa crea un gioco di toni chiari, che è ricco di armonici.

Tamburo sciamanico

Tramandato dai nostri Antenati, da quelle persone che hanno vissuto molto il legame con la terra, grazie alle sue vibrazioni profonde, questo strumento ci riconnette appunto a Madre terra e alle  radici e potenzia contatto con il nostro sé e le nostre origini.

Ocean Drum

Il tamburo oceanico è uno strumento a percussione in grado di produrre suoni rilassanti che richiamano proprio le onde dell’oceano, e gli elementi acqua e aria.

Didjeridoo

Il Didjeridoo è uno strumento a fiato che nasce in Australia, con questa parola onomatopeica gli occidentali designano l'antico strumento a fiato degli aborigeni.. Ai giorni nostri, grazie al suo suono particolare viene usato persino in psicoterapia. Questo strumento possiede una straordinaria quantità di armonici, che hanno la capacità di influenzare il nostro stato di coscienza. Il suono allenta la tensione regala rilassamento e benessere oltre a riconnetterci con il potente richiamo di madre Terra…

Ho avuto l'onore di incontrare nella mia vita Matteo Bellini, il quale ha costruito per me questi due meravigliose creature parlanti e vibranti...."

Monocorda™

Nell’antica Grecia, il dio Apollo era la divinità della musica e della medicina. Esistevano templi di guarigione che usavano la musica come forza principale per armonizzare corpo e spirito. Uno dei pensatori greci più lungimiranti che continua ad influenzare con il suo pensiero la nostra cultura è Pitagora, un filosofo del VI secolo a.C., conosciuto al giorno d’oggi come il padre della geometria. Fu anche il primo intellettuale occidentale a mettere in chiaro le relazioni tra gli intervalli musicali. La chiave di questa scoperta fu uno strumento molto semplice chiamato Monocorde, costituito da una sola corda tirata su una struttura in legno. Usando il monocorde, Pitagora fu in grado di scoprire che la divisione musicale creata dall’uomo dava origine a determinati rapporti. Si dice che abbia detto: “Studiate il monocorde e scoprirete i segreti dell’universo”. Dallo studio di un unica corda vibrante si potrebbero scoprire gli aspetti microcosmici della vibrazione sonora e, grazie a questo, si potrebbero studiare le leggi macroscopiche che regolano il cosmo. Pitagora credeva che l’universo fosse un immenso monocorde, uno strumento con una sola corda tirata tra il cielo e la terra. L’estremità superiore della corda era legata allo spirito assoluto, mentre l’estremità inferiore era legata alla materia assoluta. tratto da: “Il potere di guarigione dei suoni” di Jonathan Goldman Il Monocorda odierno è composto da più corde ed e’ un’evoluzione di quello originario ideato da Pitagora. Non ci sono fonti certe che testimonino come e quando sia avvenuto tale elaborazione, ma possiamo capirlo in base alle applicazioni moderne. Uno strumento di questo genere si presta a creare dei suoni armonici continuativi che ascoltati per un determinato periodo (per un minimo di 20 minuti) portano il corpo e la mente ad entrare in risonanza con la frequenza voluta. Gli effetti di questo tipo di trattamento sono molteplici e vanno dal semplice rilassamento corporeo allo sperimentare stati di profondissima meditazione. (Testo by www.monocorda.it)

FLAUTO DEI NATIVI AMERICANI

La storia di questo strumento si perde nella storia di un popolo cancellato dalla memoria collettiva del mondo. E' un flauto che ha la caratteristica fondamentale d’incantare, un flauto che concede e dona molta libertà a chi lo suona. E' come uno specchio, riflette la personalità di chi lo suona e suonandolo ci si riconosce dentro. È la musica del cuore, quella che non ha bisogno di regole e non si focalizza su cosa sia il tempo, lo spartito, le battute o l’improvvisazione Semplicemente, questo strumento mette in contatto il suonatore con il suo cuore, con quel battito che è il miglior direttore d’orchestra del mondo. Ma per affrontare questa impresa ci vuole molto coraggio, lo stesso di un guerriero che insieme al suo popolo è stato sconfitto, mortificato nel corpo e nell’animo, ma trova ancora la forza di andare avanti e vivere secondo il suo credo , secondo gli antichi dettami, in comunione con il Grande Spirito e la Madre Terra. Allora divenire come il vento e come la nuvola, come il fiume e come l’albero, come l’uccello e il bisonte, come il lupo, il coyote o il canyon: essere quel filo dell’erba nella prateria sconfinata che inumidisce gli occhi di commozione. Testo tratto da http://viadallanticocaos.org/flauto-dei-nativi-americani-il-coraggio-del-filo-derba/

DISCO ARMONICO

Il disco armonico è uno strumento a percussione, la sua particolarita è che produce una scala musicale composta da 8 o 9 note. Nato dall’unione di un Udu-Drum e  di uno steel-pan è stato inventato in svizzera nel 2000 da 2 artigiani, le sonorità che questo strumento fanno nascere sono particolarmente melodiche ed armoniche, e donano leggerezza!

ARPA ANGELICA

Strumento moderno, naso dall'invenzione di un artigiano che ha unito il mondo di tubolari armonici e xilofoni, il suono risulta come un'enorme campana tibetana dal suono angelico ed estremamente ancestrale.

Altri Strumenti e semi

Come l’Ocean Drum richiamano sia l’elemento aria e che acqua e portano dentro ad uno stato ovattato e profondo di noi stessi, facilitano la meditazione e il “viaggio”. Realizzati e personalizzati a mano: richiami, flauti in legno e strumenti di piume che fanno rivivere il volo di uccelli.
Altri strumenti bagno di suoni
strumenti vari gong
strumenti per bagno di suoni